Federazione Italiana Teatro Amatori

La realtà del teatro amatoriale coinvolge sempre più persone, questi gruppi di arte drammatica si riuniscono tutti nella Federazione Italiana Teatro Amatori (F.I.T.A.). In Molte città tra cui Lucca troviamo una sede di questa associazione.

La storia di FITA

La Federazione Italiana Teatro Amatori nata nel 1947 è la prima associazione di teatro amatoriale nata a livello nazionale. La storia del teatro in Italia ha origini assai più lontane i primi gruppi di attori dilettanti e amatoriali risalgono già alla fin3e del 1700. Nel nostro paese il teatro amatoriale si è diffuso soprattutto nella zona centrale e settentrionale della penisola poiché vi è una maggiore possibilità economica ed è più facile reperire fondi. Nel'900 grazie anche alla riduzione delle ore lavorative si passò da 16 ore a 8 ore al giorno molte persone ebbero la possibilità di avvicinarsi al teatro del dopolavoro e proprio in questo periodo i gruppi di teatro amatoriale si moltiplicarono. Alle sue origini la federazione non operò in maniera autonoma ma all'interno delle ente ENAL (Ente Nazionale Assistenza Lavoratori).
Federazione Italiana Teatro Amatori

FITA negli anni '80

Negli anni'80 la federazione vive un periodo di profonda crisi dopo la soppressione dell'Enal vi sono numerosi problemi dal punto di vista organizzativo ed economico. Si pensò di far fronte ai problemi economici attingendo al fondo perduto emanato dal Ministro dello spettacolo, incontrando numerose insidie ancora esistenti scaturite dal teatro professionistico il quale sostiene che il fondo spetti a loro e non al teatro fatto a livello amatoriale. Oltre a Fita sono attive altre associazioni di teatro amatoriale UILT ( Unione Italiana Libero Teatro) e TAI (Teatro Amatoriale Italiano), questi tre gruppi non vengono rappresentate in maniera univoca e rendono frammentario la scena del teatro amatoriale italiano.

FITA oggi

FITA è una federazione di gruppi culturali che praticano soprattutto teatro amatoriale senza fini di lucro apolitica e laica. Queste associazioni si occupano della diffusione del teatro in ogni sua forma e della gestione e del recupero di spazi teatrali in disuso. Fita si occupa di rassegne e festival a livello nazionale, provinciale e regionale organizza inoltre corsi per attori, registi e autori. La federazione oggi vanta 20000 soci con 1500 associazioni provenienti da tutta Italia, è un ente riconosciuto dal ministero del lavoro, delle politiche sociali e della salute poiché ha lo scopo di sostenere la crescita morale, spirituale e soprattutto culturale dell'uomo attraverso ogni forma di spettacolo in particolar modo del teatro.